ARTISTS

Image

Mariagrazia Abbaldo inizia la sua formazione presso l’Istituto d’Arte Jona Ottolenghi di Acqui Terme e si laurea in Architettura al Politecnico di Torino all’inizio degli anni Novanta.

Tra il 1989 e il 1999 lavora nello studio dell’architetto torinese Elio Luzi indagando nell’architettura l’aspetto scultoreo e approfondendo la sua articolazione nello spazio nell’epoca dell’omologazione linguistica, prediligendo alla serialità volumi organici e un utilizzo non convenzionale e ironico dei materiali. Utilizza il disegno e l’incisione quali strumenti di pratica, approfondimento e conoscenza. L’interesse per il paesaggio e le sue trasformazioni nasce dalla sua origine contadina e dall’attività di produzione vitivinicola della sua famiglia.

Nasce a Nizza Monferrato (AT) nel 1964, dal 1997 lavora con Paolo Albertelli come Studio C&C.

Paolo Albertelli è laureato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Parallelamente collabora presso diversi studi di artisti tra i quali Gilberto Zorio, Marco Gastini, Luigi Mainolfi e Sergio Fermariello e con grandi paesaggisti specializzati nella realizzazione di parchi e giardini come Paolo Pejrone e Anna Peyron. Matura una stretta connessione con il paesaggio e le sue declinazioni. L’interesse per l’elemento naturale si sviluppa a partire dalla relazione biografica con la passione per la montagna e per il mare vissuta intensamente fin dall’infanzia. Nell’idea di limite tra terra e cielo, poetica ricorrente della sua ricerca, la presenza dell’uomo rappresenta l’ultimo confine di ciò che per lui è terra e ciò che è infinito.

Nasce a Torino nel 1966, città dove vive e lavora. Dal 1997 lavora con Mariagrazia Abbaldo come Studio C&C.

 

 

Mariagrazia Abbaldo starts her education at the Istituto d’Arte Jona Ottolenghi in Acqui Terme, graduating in Architecture at Politecnico di Torino in the early nineties.

Between 1989 and 1999 she works in the studio of Turin architect Elio Luzi, investigating the sculptural aspect in architecture and deepening its articulation in spaces in the era of homologation. She prefers organic volumes over seriality and an unconventional and ironic use of materials. Mariagrazia uses drawing and engraving as tools of practice, study and knowledge. The interest in landscapes and their transformations stems from her peasant origins and her family’s wine production.

She was born in Nizza Monferrato (AT) in 1964 and has been working with Paolo Albertelli as Studio C&C since 1997.

Paolo Albertelli graduated in Architecture at Politecnico di Torino. At the same time he collaborates with various artist, including Gilberto Zorio, Marco Gastini, Luigi Mainolfi and Sergio Fermariello and professional landscape architects specialized in the creation of parks and gardens as Paolo Pejrone e Anna Peyron. 

The close connection he has with landscapes and his interest in natural elements has been developed since his childhood experiences and passion for mountain and sea. A recurring theme in his research is the concept of limit, particularly the limit between earth and sky. The human presence represents the last border of what, to him, is earth and what is infinite.

He was born in Turin in 1966, city where he still lives and works. Since 1997 he has been working with Mariagrazia Abbaldo as Studio C&C.

Lavorano insieme dal 1997 come C&C