WHALE

Whale, 2020

modellino prototipo, work in progress


L’installazione delle balene è un progetto che ho sempre immaginato in grandi parchi perché trasforma la linea di orizzonte con la profondità immaginaria di ciò che non si vede. I dorsi delle balene appoggiati sul prato affiorano dalla terra. Il ritmo degli sbuffi e dei sibili differenti tra loro, improvvisi, attraversano in diagonale : evocano il respiro, il percorso pacato di vive presenze seminascoste. E’ uno spazio per un immaginario fuori dalle regole degli abituali percorsi.
Paolo Albertelli